Story

FOUNDERS

Giorgio Sannino

Gianmarco Sannino

L'estro di due fratelli

palazzo venezia

Luogo scoperto e ripensato dalla fantasia e dall’estro di Giorgio e Gianmarco Sannino, due fratelli che hanno lavorato e lavorano al restauro ed alla manutenzione dei diversi ambienti, all’ideazione, gestione e alla promozione di diverse attività artistiche e culturali, come ad esempio: mostre d’arte, progetti di didattica, progetti di residenza e produzione teatrale.

Il palazzo, che un tempo ospitava l’ambasciata della Repubblica veneziana dal 1412 fino all’annessione dell’Austria ha ispirato il nome del locale, che si accosta all’espressione dialettale napoletana “t’aggia fa n’Ambasciata”, che significa “portare una notizia”.
L’associazione si impegna a raggiungere questo obiettivo attraverso mostre d’arte, laboratori creativi ed eventi culturali. Essi mirano a promuovere l’idea che non si può semplicemente fuggire dal paese più bello e antico del mondo, poiché ciò sarebbe troppo facile. La vera sfida consiste nel rimanere e creare innovazione.

TIME LINE

Nasce ambasciata
Inizio Lavori
2016
Novembre 2016
associazione culturale
Restauro serramenti
2017
Aprile 2017
RESTAURO
Inizio restauro pavimenti
2018
Gennaio 2018
RECUPERO
Recupero dei pavimenti
2018
Aprile 2018
RECUPERO
Recupero parziale
2018
Giugno 2018
VALORIZZAZIONE
Valorizzaione Quotidiana
2023
Gennaio 2019

IL restauro

Promozione artistica e culturale

A’mbasciata è un’organizzazione culturale impegnata nella promozione sociale che è stata fondata nel 2017 con l’obiettivo di preservare e valorizzare una struttura di grande rilevanza storica, architettonica e sociale nel cuore del centro storico di Napoli. Questo edificio, patrimonio dell’UNESCO dal 1995, si affaccia su ‘Spaccanapoli’, una delle strade più famose e iconiche al mondo. Situata all’interno dell’antico Palazzo Venezia, risalente al 1390, questa dimora ha un’estensione di circa 500 metri quadrati. Non era concepibile che una residenza così imponente e di tale importanza rimanesse inutilizzata e sconosciuta.

IL restauro

GRANDI RITROVAMENTI

Il palazzo, che un tempo ospitava l’ambasciata della Repubblica veneziana dal 1412 fino all’annessione dell’Austria ha ispirato il nome del locale, che si accosta all’espressione dialettale napoletana “t’aggia fa n’Ambasciata”, che significa “portare una notizia”.

 

L’associazione si impegna a raggiungere questo obiettivo attraverso mostre d’arte, laboratori creativi ed eventi culturali. Essi mirano a promuovere l’idea che non si può semplicemente fuggire dal paese più bello e antico del mondo, poiché ciò sarebbe troppo facile. La vera sfida consiste nel rimanere e creare innovazione.

Previous slide
Next slide

LUOGO D'INCONTRO

Per un intero secolo l’ambiente è rimasto senza manutenzione e abbandonato per circa sessant’anni, lasciato in uno stato di degrado tale da permettere a piante e animali di invaderne gli interni, rendendolo del tutto inabitabile. Dopo un lungo e faticoso lavoro di recupero, che ha coinvolto la riparazione degli infissi, il restauro dei pavimenti in marmo e delle piastrelle smaltate originali, oltre a una scrupolosa ricerca di arredi d’epoca, finalmente lo spazio si è trasformato in un luogo di incontro e condivisione per l’arte, la musica, il teatro e la moda, offrendo un’ampia casa a coloro che hanno qualcosa da esprimere.

Immersi nel centro storico di Napoli vi porteremo a rivivere i ricordi di epoche lontane nel tempo in una secret location unica nel suo genere; un palazzo storico del 1300. L’ A’mbasciata che con le sue meravigliose stanze permette di attraversare epoche e mood differenti in una sola serata.